Rischio Rumore

ATS Città Metropolitana sta effettuando, nelle aziende del territorio, un’indagine volta a verificare l’applicazione delle misure di prevenzione e protezione relative al rischio rumore.

Nello specifico vengono richiesti i seguenti documenti:

  • valutazione del rischio rumore (l’ultima effettuata e la precedente);
  • verbali di riunioni periodiche con riferimento al rischio rumore.

Abbiamo così pensato di cogliere l’occasione per riprendere in mano questo argomento.

Le aziende hanno l’obbligo di valutare il rischio rumore ai sensi del D.Lgs 81/08: la valutazione deve essere ripetuta ogni 4 anni e ogni qualvolta intervengano modifiche aziendali che possono impattare sui livelli di rumore prodotto.

Per qualunque richiesta in merito contattaci