Riduzione del Premio INAIL: un’Opportunità da Cogliere

Sul sito INAIL.IT è disponibile il Modello OT23 per la richiesta di riduzione del premio per interventi di prevenzione effettuati durante l’anno 2023. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 29 febbraio 2024.

Cos’è il modello OT/23

L’OT/23 è il modello tramite il quale ogni azienda può presentare apposita domanda, esclusivamente per via telematica, per la riduzione del tasso medio di tariffa. L’istanza può essere inoltrata dalle imprese che abbiano effettuato, nel 2023, interventi di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli previsti dalla cogenza normativa.

Ad ogni intervento è attribuito un punteggio. Per poter accedere alla riduzione è necessario aver effettuato interventi il cui punteggio complessivo sia pari almeno a 100.

Se gli interventi effettuati nel 2023 non dovessero consentirvi il raggiungimento del punteggio necessario, CSM care è a disposizione per supportarvi nel corso del 2024 per l’implementazione degli interventi che potrebbero garantirvi la riduzione del premio da richiedere a febbraio 2025

Importo della riduzione

Dopo il primo biennio di attività della PAT (posizione assicurativa territoriale) la percentuale di riduzione del tasso medio di tariffa è determinata in relazione al numero dei lavoratori-anno del triennio della medesima PAT, secondo il seguente prospetto:

Lavoratori anno del triennio della PATRiduzione
Fino a 1028%
Da 10,01 a 5018%
Da 50,01 a 20010%
Oltre 2005%

In caso di accoglimento, la riduzione riconosciuta ha effetto per l’anno in corso alla data di presentazione dell’istanza ed è applicata in sede di regolazione del premio assicurativo dovuto per lo stesso anno.

CSM care può supportarvi con alcuni interventi validi ai fini della concessione del beneficio

Qui di seguito un breve elenco dei servizi proposti da CSM care con il relativo punteggio:

  • PREVENZIONE DEI RISCHI DA PUNTURE DI INSETTO:

L’azienda ha attuato un’attività di prevenzione dei rischi da punture di imenotteri che prevede: a. individuazione dei soggetti allergici o a rischio da parte del medico competente mediante specifica scheda anamnestica b. identificazione lavoratori allergici o a rischio con targhetta o piastrina c. formazione sui comportamenti da adottare per prevenire il rischio da punture di imenotteri d. messa a disposizione di farmaci autosomministrabili o somministrabili da personale addestrato e. informazione e addestramento all’auto-somministrazione, o somministrazione da parte di personale laico, del farmaco. 60 punti

  • PREVENZIONE DEL RISCHIO STRADALE:

L’azienda ha erogato ai lavoratori che durante l’attività lavorativa fanno uso di veicoli a motore personalmente condotti, uno specifico corso teorico-pratico di guida sicura. 60 punti

L’azienda ha fornito un servizio di trasporto casa-lavoro con mezzi di trasporto collettivo integrativo di quello pubblico. 70 punti

  • PREVENZIONE DEL RISCHIO RADON:

L’azienda ha implementato misure correttive per ridurre la concentrazione media di attività di radon nei luoghi di lavoro al piano terra, seminterrato e interrato. 80 punti

  • PREVENZIONE DEI DISTURBI MUSCOLO-SCHELETRICI:

L’azienda ha attuato un’attività volta alla prevenzione dei disturbi muscolo scheletrici. 50 punti

L’azienda ha acquistato una o più macchine per l’esecuzione di una fase operativa che comportava la movimentazione manuale dei carichi o la movimentazione di bassi carichi ad alta frequenza. 40 punti

L’azienda che svolge attività sanitarie e assistenziali ha acquistato ausili elettromeccanici per il sollevamento e la movimentazione dei pazienti ad esclusione delle carrozzelle e dei dispositivi similari. 40 punti

L’azienda ha attuato un’attività volta alla prevenzione dei disturbi muscolo scheletrici che prevede l’offerta ai propri dipendenti di piani personalizzati di assistenza fisioterapica. 50 punti

  • PROMOZIONE DELLA SALUTE:

L’azienda ha attuato un accordo/protocollo con una struttura sanitaria per un’attività di prevenzione dell’insorgenza di malattie cardiovascolari e/o di tumori nei lavoratori. 50 punti

L’azienda ha attuato un’attività per la prevenzione dell’uso di sostanze psicotrope o stupefacenti o dell’abuso di alcol. 40 punti

L’azienda ha effettuato interventi finalizzati al reinserimento lavorativo di dipendenti affetti da disabilità da lavoro. 80 punti

  • PREVENZIONE DEL RISCHIO MICROCLIMATICO:

L’azienda ha realizzato negli ambienti di lavoro uno dei seguenti interventi per evitare condizioni di stress termico derivanti da un “ambiente severo caldo” 40 punti

  • FORMAZIONE, ADDESTRAMENTO, INFORMAZIONE:

L’azienda ha curato la formazione dei lavoratori stranieri sia attraverso l’organizzazione di corsi integrativi di lingua italiana comprendenti la terminologia relativa alla salute e sicurezza sul lavoro 60 punti

L’azienda ha attuato specifici progetti formativi o informativi di sensibilizzazione dei lavoratori sulle molestie e la violenza nei luoghi di lavoro. 40 punti

L’azienda ha attuato interventi di micro-formazione come rinforzo della formazione erogata in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. 30 punti

  • GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA: MISURE ORGANIZZATIVE:

L’azienda ha adottato o mantenuto un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato secondo le norme UNI ISO 45001. 100 punti

L’azienda ha adottato o mantenuto un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato secondo le norme UNI ISO 45001 da Organismi di certificazione accreditati per lo specifico settore presso Enti di accreditamento firmatari degli accordi di mutuo riconoscimento EA/MLA e IAF/MLA. 100 punti

L’azienda ha adottato o mantenuto un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro che risponde ai criteri definiti dalle Linee Guida UNI INAIL ISPESL e Parti Sociali, o da norme riconosciute a livello nazionale e internazionale (con esclusione di quelle aziende a rischio di incidente rilevante che siano già obbligate per legge all’adozione ed implementazione del sistema). 100 punti

L’azienda, in attuazione di accordi tra Inail e Organizzazioni delle Parti Sociali o Organismi del Sistema della Bilateralità, ha adottato o mantenuto un sistema di gestione conforme alle linee di indirizzo. 100 punti

L’azienda ha adottato o mantenuto un modello organizzativo e gestionale di cui all’art.30 del d.lgs. 81/08 e s.m.i., anche secondo le procedure semplificate di cui al d.m. 13/2/2014. 100 punti

Gli interventi complessivi possono essere visualizzati al seguente link: modello OT/23

Per saperne di più contattaci! Servizio clienti – Stefania La Gatta stefania.lagatta@csmcare.it

Immagine di Freepik

Data di Pubblicazione: 1 febbraio 2024