COVID-19: Le Regole della Quarantena

Visto il significativo e progressivo peggioramento della situazione epidemiologica, dovuto anche alla notevole contagiosità della variante Omicron, riportiamo l’attenzione su alcuni concetti importanti.

Contatto stretto: una persona che ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con una persona positiva a COVID-19, a distanza minore di 2 metri e di almeno 15 minuti.

Quarantena: quando una persona sana, identificata come contatto stretto di un positivo, non può uscire dalla propria abitazione. L’obiettivo è monitorare l’insorgenza di eventuali sintomi, evitando al tempo stesso una diffusione ulteriore del virus.        

Isolamento: consiste nel mantenere separati quanto più possibile (isolare) le persone positive da quelle sane, per evitare il diffondersi del contagio.

Sorveglianza attiva: prevede che la persona positiva e in isolamento sia in contatto quotidiano con l’operatore della sanità pubblica che ha il compito di avere notizie sulle sue condizioni di salute.

Le regole della quarantena variano in funzione del fatto che la persona individuata come contatto stretto sia vaccinata o no

Contatto stretto vaccinato     
Se la persona che ha avuto un contatto stretto con un positivo è vaccinata a ciclo completo da almeno 14 giorni, deve stare in quarantena per un periodo di 7 giorni dall’ultimo contatto con il contagiato e poi sottoporsi a un tampone (molecolare o rapido). Se l’esito è negativo, la quarantena termina e il contatto stretto può riprendere le sue attività.

Contatto stretto non è vaccinato      
Se la persona che ha avuto un contatto stretto con qualcuno che è poi risultato positivo non ha completato il ciclo vaccinale o non è proprio vaccinato, deve rimanere in quarantena per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al virus e al termine deve eseguire un tampone (molecolare o rapido). Se l’esito è negativo, la quarantena termina e il contatto stretto può riprendere le sue attività.

Attenzione: per un contatto stretto la quarantena è obbligatoria per tutta la durata prevista (7 o 10 giorni) anche in assenza di sintomi.