Regione Umbria: Procedura Indagini Infortunio sul Lavoro

Il sito puntosicuro.it propone i contenuti di una delibera della Regione Umbria che ha revisionato le procedure per le indagini nei casi di infortunio sul lavoro.

“La procedura stabilisce le modalità necessarie per:

  • “valutare gli infortuni sul lavoro di cui i Servizi PSAL vengono a conoscenza ai fini dellʼeventuale attivazione della relativa indagine;
  • incaricare il personale SPSAL dellʼindagine;
  • compiere le attività necessarie ai fini dell’indagine;
  • redigere gli atti relativi”.

Questi alcuni criteri di valutazione:

  • “lʼindagine deve essere sempre attivata nei seguenti casi:
    • infortuni mortali;
    • infortuni con prognosi riservata o pericolo di vita;
    • infortuni con lesioni gravi/gravissime (prognosi iniziale > 40 giorni);
  • lʼindagine può essere attivata per gli infortuni in cui a prescindere dall’entità delle lesioni riportate, la modalità di accadimento o altri elementi possono far ipotizzare la sussistenza di violazioni della normativa di sicurezza e/o igiene del lavoro; sarà quindi cura del D.R.S. o suo delegato, valutare, caso per caso, l’opportunità di attivare l’indagine, anche in relazione ai carichi di lavoro del servizio;
  • l’indagine non deve essere attivata nel caso in cui in base alle informazioni a disposizione, emerge che lʼinfortunio è accaduto in un ambito che non è di competenza del Servizio PSAL (ad esempio, lʼ incidente stradale in itinere) o in caso di evidente accadimento accidentale (es. “mentre camminava metteva male un piede e cadeva”, ecc…..)”.”

Comments are closed.