INAIL: Medico Competente e Promozione delle Pratiche Vaccinali

INAIL pubblica sul proprio sito una scheda informativa circa i risultati di un sondaggio indirizzato ai Medici Competenti su Vaccinazioni e Lavoro.

L’indagine mira ad analizzare barriere e/o drivers per migliorare la copertura vaccinale, focalizzandosi anche sulle modalità con cui le vaccinazioni vengono proposte ai lavoratori, con l’obiettivo finale di aumentare l’adesione in particolari contesti lavorativi, attraverso la sensibilizzazione dei Medici Competenti.
La survey è stata realizzata tramite un questionario somministrato in modalità telematica e strutturato in 4 sezioni: 1. Dati personali e professionali; 2. Sorveglianza sanitaria e vaccinazioni; 3. Sostegno alla cultura delle vaccinazioni; 4. Livello di conoscenza su Health Tecnology Assessment.”

La messa a disposizione e la somministrazione dei vaccini deve essere integrata all’interno di una più ampia strategia di prevenzione che tenga conto: dell’obbligatorietà o meno del vaccino, del rischio di contrarre la patologia senza vaccino, degli esiti clinici della patologia per cui si propone il vaccino, dell’esistenza di misure efficaci alternative, delle caratteristiche immunologiche e dello stato di salute del soggetto. Il lavoratore deve essere adeguatamente informato dal MC sul rischio valutato, sui vantaggi/inconvenienti delle vaccinazioni proposte e, all’atto vaccinale, sottoscrivere il consenso. A tal proposito, il ruolo del MC è di fondamentale importanza per implementare l’utilizzo della pratica vaccinale come strumento di prevenzione nei luoghi di lavoro in quanto, in funzione dei compiti che riveste, egli rappresenta una figura centrale del sistema di gestione della sicurezza e della salute dei lavoratori. “

Comments are closed.