Coordinamento tra Soccorritore e Persona da Soccorrere

Il sito puntosicuro.it pubblica un interessante intervento circa il coordinamento nelle situazioni di emergenza.

InVigili del Fuoco e soccorso: come migliorare il coordinamento tra soccorritore e persona da soccorrere”, a cura di Alessandro Sancin (Ingegnere, vicecomandante dei Vigili del Fuoco di Trieste), si ricordano innanzitutto i vari numeri telefonici, a partire dal numero di soccorso 115 che fa capo alla sala Operativa del Comando VV.F. (S.O.VV.F), che possono ricevere la telefonata di richiesta di soccorso o di segnalazione di pericolo immediato.

Infatti per chi chiede il soccorso la chiamata può avvenire anche tramite il nuovo Numero Unico di Emergenza NUE 112, numero che in Italia è tuttavia attivo solo in alcune regioni. La richiesta di soccorso può essere fatta anche agli altri numeri di emergenza ancora esistenti (113, 118), “esistono però dei protocolli che permettono il rapido collegamento tra Sale Operative e quindi il trasferimento o della chiamata alla S.O. VV.F. o il trasferimento dei dati inerenti l’intervento all’operatore VV.F”.

E si sottolinea che affinché l’intervento di soccorso si possa concretizzare efficacemente, è necessario che l’avvisatore fornisca all’operatore una serie di informazioni base:

  • nome e cognome;
  • numero di telefono;
  • indirizzo;
  • natura del pericolo – evento accaduto;
  • persone coinvolte;
  • presenza di pericoli aggiuntivi;
  • indicazioni sul percorso.

Comments are closed.